LA POLENTA CONCIA BIELLESE

La polenta concia è uno dei piatti più celebri della nostra terra tanto da essere stata presentata da Daniela Ferolla nella puntata di Lineaverde sul Biellese andata in onda il 10 ottobre su Rai1. Una pietanza legata alla natura montana del Santuario di Oropa ma preparata in tutto il biellese e tutto l’anno. Per i biellesi alla polenta concia non si rinuncia mai, nemmeno nelle sere d’estate l’aria fresca delle montagne invita a questo piatto delizioso che sa di ritorno alle tradizioni.

Gli ingredienti sono semplici quanto la sua origine: farina di mais, formaggio (toma e maccagno biellese) e burro d’alpe.

La polenta concia è uno dei piatti più celebri del biellese. Da sempre è icono ricordo del Santuario di Oropa ma è preparata in tutto il biellese e tutto l'anno.  Per i biellese. Facile da preparare e semplici gli ingredienti: farina di mais, formaggi locale biellese e buon burro di montagna di pezzata rossa d'oropa.

Ingredienti per 4 persone:

  • farina di mais 300g
  • acqua 3 litri
  • formaggio locale (toma e maccagno) 750g
  • burro 150g
  • sale

Una volta arrivata a bollore l’acqua aggiungete a pioggia e agitando con la frusta la farina per non creare grumi.

Proseguite la cottura mescolando regolarmente con un cucchiaio di legno. Nel frattempo pulite il formaggio dalla crosta e tagliatelo a tocchetti piccoli.

 Passati circa 50 minuti unite il  formaggio mescolando fino a completo scioglimento. Fatevi consigliare il formaggio migliore per questa ricetta: le tome grasse, il maccagno e volendo anche una parte di Fontina per chi ama un sapore più deciso sono i più adatti. In un pentolino preparate il burro nocciola: fate schiumare il burro fino a creare i classici puntini bruni, attenzione a non farlo bruciare però! Il colore deve essere quello della nocciola.

Servite la polenta in tavola direttamente nel paiolo o in un mastello versando il burro nocciola sulla superficie e lasciando che ogni commensale si serva con il mestolo come da tradizione!